La tolleranza e la censura

Due grandi problemi emersero in questo periodo: la tolleranza e la censura. Per quanto riguarda il primo problema, spesso ci fu intolleranza, cioè non sapere accettare l’altro per quello che è, con le sue idee e la sua personalità. Questo atteggiamento mentale intollerante si esercitò soprattutto in due direzioni: verso gli abitanti delle Americhe che venivano costretti a vivere come europei e verso coloro che erano di altra religione, come i musulmani e i protestanti. Poche furono le voci che si levarono per invocare il rispetto dell’altro. L’altro problema che si presentò in questo periodo fu la censura. Essa consisteva nell’impedire la visione o la pubblicazione di opere che, secondo il giudizio del tempo, potevano offendere la religione. Nel 1571 il Tribunale dell’Inquisizione compilò un elenco di libri che non si potevano leggere. Per dare un’idea della mentalità assurda che si era creata all’indomani del Concilio di Trento, basti pensare che si voleva distruggere il Giudizio Universale di Michelangelo perché erano raffigurati corpi nudi. Per fortuna ci si limitò a coprire i corpi nudi con veli, stracci e drappi dipinti.

La tolleranza e la censuraultima modifica: 2013-01-30T16:01:26+01:00da airone182
Reposta per primo quest’articolo